Mod. 730 PRECOMPILATO: come calcolo gli interessi passivi del mutuo da detrarre?

 

Visto le richieste di chiarimenti ed i dubbi avanzati da alcuni nostri clienti vediamo di spiegare come si calcolano gli interessi passivi del mutuo per l’acquisto prima casa che possono essere portati in detrazione nel Modello 730 precompilato, che da quest’anno, l’amministrazione finanziaria mette a disposizione dei dipendenti e pensionati.

 

Premesso che la detrazione massima spettante è pari a € 760,00 (il 19% di € 4.000,00) precisiamo che:

  • La percentuale che si può detrarre, come sopra anticipato, è pari al 19%
  • l’ammontare degli interessi massimo è pari a € 4.000,00 (se per esempio avete pagato €4.800,00 d’interessi l’aliquota la calcolerete sul max cioè € 4.000,00)
  • Possono essere detratti solo gli interessi passivi per i “mutui acquisto prima casa”
  • La quota di mutuo sulla quale calcolare gli interessi non deve eccedere il valore d’acquisto della casa (se per esempio avete un mutuo di € 125.000 ed un valore d’acquisto dichiarato in atto di € 100.000 non potrete detrarre tutti gli interessi, ma dovrete fare la debita proporzione).
  • La parcella del Notaio può essere detratta (solo l’anno successivo al pagamento) sommandola alla quota d’interessi (es. interessi € 3.200,00 + Notaio € 2.500,00 non si potrà comunque detrarre più di € 4.000,00x19%=760,00)
  • In caso di più intestatari del mutuo (e della prima casa) la detrazione spetta proporzionalmente alla quota di proprietà (fermo restando i limiti suddetti).
  • Nel caso aveste pagato un'agenzia immobiliare la parcella per INTERMEDIAZIONE è detraibile sempre con aliquota del 19% su un massimo imponibile di € 1.000,00 (in questo caso potrete quindi detrarre altri € 190,00)

- Esempio 1:

Intestatario unico di mutuo e casa

Interessi pagati € 4.800,00

Massimo ammissibile in detrazione € 4.000,00 x 19% = € 760,00 quota interessi da detrarre sul Mod.730

 

- Esempio 2:

Due cointestatari al 50% del mutuo e della casa:

Interessi passivi totali pagati € 3800,00 x 19% = € 722,00 : 2 (cointestatari al 50%) = € 366,00 da detrarre ognuno sul proprio Mod. 730

 

- Esempio 3

Un intestatario con mutuo di € 125.000, ma prezzo appartamento dichiarato in atto di € 100.000

Interessi pagati € 3800,00

per prima cosa dobbiamo calcolare la proporzione degli interessi che possiamo detrarre quindi che non sono sul totale ma sul valore dell'atto procediamo come segue:

€ 3.800 (interessi) : 125000 (mutuo iniziale) x 100000 (valore appartamento in atto) = € 3.040,00 (quota di interessi che formano la nostra base di calcolo)

€ 3.040,00 x 19 % = € 577,60 quota interessi detraibili dal Mod. 730

 

Per  chiarimenti, delucidazioni o altro puoi contattarci per email al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Aggiornamento del 17/04/2015 

Il Sig. Nunzio ci scrive:

In relazione agli esempi da Voi pubblicati su internet aventi come oggetto il calcolo dell'importo degli interessi passivi del mutuo per acquisto prima casa da portare in detrazione nel mod. 730, mi permetto di approfittare della Vs/ disponibilità per sottoporvi una ulteriore ipotesi rispetto a quelle che avete già trattato:

- mutuo cointestato genitori e figlio per acquisto prima casa di proprietà del figlio al 100%. L'unico soggetto che può beneficiare della detrazione risulta essere il figlio in quanto possiede entrambi i requisiti voluti dalla vigente  normativa e cioè la contitolarità del mutuo accesso per l'acquisto dell'immobile e la proprietà dell'immobile stesso.

- Premesso che gli interessi pagati nel 2014 ammontano ad €uro 6.992, che la quota detraibile è pari ad €uro 4.000 e che i genitori, come già detto, non possono detrarre somma alcuna perchè non proprietari, Vi chiedo come bisogna calcolare l'importo che il figlio può portare in detrazione nel proprio Mod. 730. Nello specifico, può detrarre 1/3 degli interessi o 1/3 di €uro 4.000?

     Sicuro di una Vs/ cortese risposta, distintamente saluto

                                                                   Nunzio

 

Ebbene nel caso sottopostoci, come giustamente riportato, il figlio è l’unico dei tre mutuatari cointestati ad avere i requisiti (intestazione del mutuo ed intestazione dell'abitazione) per la detrazione che dovrà essere così calcolata:

Interessi passivi: € 6.992,00 : 3 (mutuatari)= € 2.330,66

Detrazione € 2.330,66 x 19% = € 442,83

 

Per  chiarimenti, delucidazioni o altro puoi contattarci per email al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Aggiornamento del 27/04/2015

Il Sig. Riccardo ci chiede:

Salve, cinque anni fa ho chiesto un mutuo per acquisto e ristrutturazione, proprietà e mutuo cointestato con mia moglie (casalinga) a mio carico. Nel 2014 ho pagato 2 rate di 750,00 Euro di interessi passivi sul mutuo per un totale di € 1500,00 circa. Nel 730 precompilato mi compila già 750,00 e sulla parte di mia moglie mi scrive (non utilizzato).
Posso rettificare con l’importo esatto o è giusto cosi?
Vi ringrazio anticipatamente,

Riccardo

 

Egr. Sig. Riccardo, in base alla risoluzione dell’Agenzia delle Entrate n. 117E del 29/04/2009 che riprende l’art. 15, comma 1, lett. b), del TUIR e l’art. 1, comma 202, della legge n. 244 del 2007 lei può portare in detrazione anche la quota della moglie, infatti riporto testualmente quanto ivi citato:

[...] "Se il mutuo è in testato ad entrambi i coniugi, ciascuno di essi può fruire della detrazione unicamente per la propria quota di interessi; in caso di coniuge fiscalmente a carico dell’altro la detrazione spetta a quest’ultimo per entrambe le quote”[...].

 

Per  chiarimenti, delucidazioni o altro puoi contattarci per email al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

 

Aggiornamento del 01/06/2015

 La Sig.ra Luisa il 29/05/2015 ci scrive:

Buongiorno,
ho trovato il suo contatto su internet. Spero mi possa aiutare per un chiarimento sul mio 730 precompilato. Sono intestatario di un mutuo per l'acquisto di una prima casa, il mutuo è intestato ai miei genitori, a me e a mia sorella (4 intestatari). Ma l'immobile è adibito ad abitazione principale solo per me e mia sorella. Lo scorso anno abbiamo pagato 9000 euro di interessi passivi. Quanto posso portare in detrazione nel 730? (Premetto che nel 730 precompilato ho trovato 1000 euro di detrazione). Inoltre un'altra domanda: mia sorella è a carico dei miei genitori, che non essendo residenti nell'immobile in oggetto non possono detrarre la loro quota parte di interessi, tuttavia possono portare in detrazione gli interessi di mia sorella (il cui ammontare a questo punto dovrebbe essere uguale al mio?!).

Cordiali Saluti Luisa

 

Gent.le Sig.ra Luisa, innanzitutto mi scuso averle fatto aspettare la risposta un paio di giorni, ma essendo leggermente complicata la questione, ho preferito consultarmi prima di darle una risposta certa:
la quota di 1.000 euro è corretta (un quarto di 4.000 euro che è la soglia massima di detrazione);
nel quesito non mi dice se l'immobile è intestato anche ai genitori, ma anche se così fosse non possono detrarre nè la loro quota nè la quota della figlia in quanto proprietaria dell'immobile (si possono detrarre gli interessi passivi dei figli a carico, ma solo se l'immobile è in uso agli stessi, ma non in proprietà)

Buona Giornata
Giancarlo Toscani

Per  chiarimenti, delucidazioni o altro puoi contattarci per email al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  

Lascia il tuo commento

Resta aggiornato!